Multiforms di Giulia Marchi

Dal 13 al 22 dicembre 2013 alla Libreria Riminese "Multiforms" libro d’artista di Giulia Marchi.

Elaborazione grafica da un’opera originale dell’artista realizzata da Danilo Montanari editore (Ravenna) nel mese di aprile 2013 in 123 copie firmate e numerate da 1 a 99 e da I a XXIV.

 

MULTIFORMS

Il territorio dell’assenza è il paesaggio evocato da pure forme in sospensione.
            La percezione di una forma più della forma stessa accompagna lo sguardo in uno spazio tattile,
            uno spazio quasi saturo nel quale la distanza è assolutamente annullata, assorbita dal colore, immersa nei suoi impasti.
            Un fronteggiarsi ieratico a campiture alle quali affidarsi per meditare, superfici nelle quali la luce trova un posto in cui    
            incarnarsi.

            (G. M.)

 

Giulia Marchi nasce a Rimini nel 1976. Attratta dagli studi classici frequenta la Facoltà di Lettere e Filosofia con indirizzo classico all'Università degli studi di Bologna.

La sua innata passione per le arti figurative, ed in particolare per l'arte contemporanea, la accompagna in una sorta di percorso di crescita culturale parallelo che la dirige con fermezza al mondo della fotografia. Nel 2006 si avvicina all'utilizzo del foro stenopeico ritrovando pienamente se stessa nelle prerogative che caratterizzano questo semplice artificio, accumunandolo a qualcosa di magico. Costruisce da sola le proprie macchine fotografiche rubando l'anima a scatole di carta o a piccole cassettine in legno. Per i suoi scatti utilizza materiali analogici in bianco e nero e pellicole polaroid. L'imprevedibilità del risultato, la purezza dell'imprecisione, lo sguardo nudo e diretto, appartenenti a questa fotografia le restituiscono una visione della realtà intima ed irreale.

Nel 2008 partecipa al "Premio Arte 2008" e viene selezionata per la pubblicazione del catalogo "Nuova Arte" edito da Giorgio Mondadori. Nel 2010 un estratto del suo portfolio "In ascolto dell'essere" viene pubblicato sulla rivista "Gente di Fotografia" e un'immagine dalla serie "Evanescenza di sguardi" sul "Catalogo dell'Arte Moderna" n.46 (Giorgio Mondadori editore).

Partecipa alla prima edizione di MIA (Milan Image Art Fair) nel 2011 ed alla seconda edizione nel 2012, all’edizione del 2013 è rappresentata dalla galleria “The Format Contemporary Culture Gallery” ed è tra i quindici finalisti della II edizione del premio BNL gruppo BNP Paribas.

Una selezione di immagini dal suo portfolio "Domum" viene esposto al Padiglione Italia, regione Marche (Urbino, Orto dell'Abbondanza) della 54' Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia. Nel gennaio 2012 una sua personale "Sub caelum nubilum" viene allestita alla "Photographica Fine art Gallery" di Lugano.

Nel giugno 2012 viene selezionata per partecipare al workshop artistico sul cinema di Michelangelo Antonioni organizzato dalla "MLB home gallery" di Ferrara, al termine del quale sono state realizzate due mostre collettive "11 nuovi sguardi su Antonioni" presso gli "Horti della Fasanara " e lo spazio "Zuni arte contemporanea", Ferrara. Nel luglio 2012 viene invitata a partecipare al progetto residenziale "hybrid spaces/spazi ibridi" condotto da Marco Zanta e promosso dalla "Fondazione Francesco Fabbri" a Pieve di Soligo (TV).

Sue fotografie sono conservate presso il MUSINF di Senigallia, la Civica Galleria D'Arte Moderna Giuseppe Sciortino di Monreale ed in importanti collezioni pubbliche e private. Ha partecipato a numerose mostre in Italia e all'estero, sia a carattere collettivo che personale ottenendo consensi di pubblico e critica.

Libri: da 1 a 3
Libri: da 1 a 3

I NOSTRI CATALOGHI

ARCHIVIO CATALOGHI



Newsletter

Mostre

2 INCONTRI CON LA STORIA

Venerdì 3 maggio 2019 ore 18.00 Giordano Bruno Guerri presenta il suo libro "Disobbedisco. Cinquecento giorni di rivoluzione. Fiume 1919-1920" Ed. Mondadori                        ...

ARCHIVIO MOSTRE